EN | IT | ES | HR | PL | RO | SK |
Course
Competenze digitali nella gestione delle finanze delle start-up
Feedback form    |       Play Audio    |    Download content: / /


Fonti tradizionali di finanziamenti delle imprese

Obiettivi del moduloClick to read  

Alla fine di questo modulo sarai in grado di:

- Identificare e discutere le fonti tradizionali di finanziamento delle imprese.

- Presentare e caratterizzare fonti innovative di finanziamento delle start-up.

- Eseguire un'analisi dei vantaggi e degli svantaggi dell'utilizzo di varie forme di finanziamento aziendale.

- Adeguare la forma di finanziamento all'impresa commerciale proposta.

 
Risparmio personaleClick to read  

Soprattutto nella fase iniziale delle operazioni, quando il rischio di fallimento è elevato

La fonte più ovvia di finanziamento aziendale, soprattutto per una start-up.

Questo tipo di capitale si chiama capitale proprio, ma ciò non significa che non costi nulla utilizzarlo.

A volte è necessario quando si richiede un finanziamento esterno;

Capitale privatoClick to read  

Contributo finanziario del proprietario o dei proprietari della società, dei partner o degli azionisti.

I proprietari decidono autonomamente in quale parte e per quali fondi saranno assegnati.

Spesso è una fonte di finanziamento più costosa del capitale estero (ad esempio un prestito), ma l'unica che può essere utilizzata.

L'uso del capitale proprio è trattato come un investimento e non come una passività come nel caso del debito.

 
Costo del capitale privatoClick to read  

Come tutto, il capitale ha un prezzo.
Il costo è solitamente identificato con il cosiddetto costo alternativo - opportunità o opportunità perse, cioè il tasso di rendimento che ci si
aspetterebbe se lo stesso "zloty" fosse investito in altre attività / investimenti.
A causa del rischio di non recuperare il capitale investito - il costo è relativamente più alto che per il capitale estero (in caso di possibile fallimento
- i creditori della società hanno la priorità nel recupero dei fondi e i proprietari sono alla fine).
 
Vantaggi e svantaggi del capitale privatoClick to read  
Capitale stranieroClick to read  

Capitale messo in uso per il periodo specificato nel contratto.

Ha costi di interesse aggiuntivi.

È trattato dalla società come una passività che dovrebbe essere restituita all'istituto di credito dopo la fine del contratto, insieme a commissioni

aggiuntive (in base al tasso di interesse del prestito).

 
Vantaggi e svantaggi del capitale stranieroClick to read  
Finanziamento di prima lineaClick to read  

3F, il che significa - fondatori, familiari, amici e tutti coloro che credono nel successo dell'iniziativa.
Secondo una ricerca condotta dall'OCSE, è la fonte più popolare di finanziamento delle start-up, dopo i propri risparmi, indipendentemente dal
gruppo di intervistati (sesso, età, istruzione, ecc.)
L'obiettivo principale - è dimostrare che l'imprenditore crede nella sua idea, inoltre, la sua famiglia e i suoi amici sono disposti a rischiare e investire
nel suo sviluppo.
Tali investimenti dovrebbero essere effettuati con la stessa cura e formalità degli investitori esterni.
 
Vantaggio:
costi di indebitamento inferiori a quelli delle fonti formali di finanziamento.
 
Svantaggio:
il rischio di incomprensioni, la necessità di restituire azioni della società o distribuire utili.
 
Fonti esterne di finanziamento – prestiti bancariClick to read  

Probabilmente la più antica fonte di finanziamento di iniziative commerciali.

Prestito ≠ credito

 

I prestiti bancari sono concessi solo dalle banche per lo scopo specificato nel contratto e tenendo conto delle disposizioni della legge bancaria.

 

Prestiti - altre istituzioni (non solo finanziarie), se hanno solo tali fondi, tenendo conto delle disposizioni (solo) del codice civile.

 
 
Che cos'è la politica dei prestiti?Click to read  

Come parte della loro politica, le banche cercano di eliminare i rischi di investimento, il che significa che la situazione della persona / istituzione

che richiede un prestito viene valutata rigorosamente.

Ogni banca ha una propria politica creditizia adeguata all'attuale situazione dell'economia, alle normative di mercato dall'alto verso il basso e alle

attività dei concorrenti.

Ogni banca analizza il rischio di credito in base alla propria strategia e determina anche in modo indipendente i requisiti di affidabilità creditizia.

Come ogni impresa, anche le banche spesso definiscono il gruppo target di clienti e sviluppano prodotti finanziari per questo gruppo.

Le banche, tuttavia, non possono dettare liberamente i prezzi, perché tutte le attività di questi istituti sono disciplinate dal diritto nazionale e

comunitario.

 
Cos'è l'affidabilità creditizia?Click to read  

L'affidabilità creditizia è la capacità di rimborsare il debito potenziale (credito / prestito con interessi e altre commissioni).
Quando si richiede un prestito bancario, è necessario mostrare una cronologia del credito appropriata, spesso anche collaterale (ad esempio
immobili). Ecco perché le start-up hanno difficoltà ad ottenere un prestito da una banca.
 

 

Affidabilità creditizia e documenti necessari?Click to read  

La società che richiede un prestito deve presentare all'ente documenti di registrazione e finanziari, come lo stato patrimoniale, il conto profitti e

perdite e il rendiconto finanziario, nonché l'adempimento degli obblighi nei confronti degli enti pubblici e legali (ufficio delle imposte,

contributi previdenziali).

Le persone fisiche presentano il profilo di un mutuatario affidabile, comprese le dichiarazioni sull'avere obblighi di credito e l'importo del reddito

ottenuto.

 

 
Vantaggi e svantaggi del finanziamento di prestiti bancariClick to read  
Fonti esterne di finanziamento: sovvenzioni stataliClick to read  

Le sovvenzioni statali sono denaro dato ad un'azienda dal governo per aiutarla ad espandere la sua attività per un certo periodo di tempo.

Le sovvenzioni forniscono risorse finanziarie che possono essere utilizzate (a seconda del programma) per avviare un'attività, sviluppare un nuovo prodotto o acquistare le attrezzature necessarie.

Il principale vantaggio di una sovvenzione è il fatto che si tratta di un aiuto non restituibile, vale a dire che non è necessario restituirlo o pagare interessi sull'importo ricevuto.

Spesso si tratta di un processo estremamente complicato e  dispendioso in termini di tempo

 

Le sovvenzioni possono essere indirizzate a specializzazioni ristrette, nicchie di mercato, che possono rendere molto difficile ricevere una sovvenzione, o persino trovare un programma in cui, in termini formali, il nostro progetto possa essere qualificato per la valutazione.

Ricevere una sovvenzione è associato alla necessità di liquidare i fondi stanziati, esistono criteri di spesa per i fondi ricevuti, che devono essere rigorosamente monitorati.

Come standard, la sovvenzione viene assegnata a un progetto, uno scopo e meno specifici alla cosiddetta "start-up".

A seconda del programma, l'azienda deve preparare una serie di vari documenti, tra cui il business plan (come documento che mostra le ipotesi multidimensionali dell'impresa), nonché la descrizione dell'idea stessa.

 

I passaggi dettagliati e i requisiti per richiedere una sovvenzione possono variare da programma a programma.

 

Passaggi di base da seguire per richiedere il finanziamento delle sovvenzioni statali:

  1. Leggere attentamente e comprendere i requisiti dell'autorità che concede l'aiuto.
  2. Determinare se questo finanziamento è appropriato per la tua idea.
  3. Preparare una descrizione molto dettagliata del progetto, dello scopo e del modo in cui le sovvenzioni influenzeranno il suo conseguimento.
  4. Annotare informazioni sull'azienda, sui suoi rappresentanti che si candida per il finanziamento - esperienza, conoscenza, competenze - soprattutto nell'area dell'investimento futuro, così come sulla storia dell'azienda sul mercato.
  5. Periodo di valutazione e attuazione del progetto - costi di attuazione del progetto e quantità di supporto richiesto, tempi di attuazione.
 

 

Vantaggi e svantaggi del finanziamento - sovvenzioni statalivernment grantsClick to read  
Fonti esterne di finanziamento – Prestiti all'avviamentoClick to read  

Ci sono programmi nazionali che offrono prestiti che forniscono assistenza finanziaria a persone di tutte le età per avviare o sviluppare un'attività

che opera sul mercato, per non più di un anno.

Oltre al supporto finanziario, tali programmi forniscono anche supporto relativo ai contenuti.

Nel contesto dei fondi dell'UE, vengono sviluppati programmi attuati dai governi locali o da altre istituzioni che offrono prestiti a condizioni

preferenziali, ma spesso mirati a gruppi specifici di futuri imprenditori.

 
Vantaggi e svantaggi del finanziamento – Prestiti all'avviamentoClick to read